Novità

Caro Nostro Presidente, confusi per l’assoluta mancanza che ci ha travolti, sgomenti per il vuoto incolmabile che hai lasciato, oggi vogliamo ricordarti non solo come nostro Presidente, ma come l’uomo che per tanti anni ha intrecciato le nostre vite.

 

La tua professionalità, il tuo impegno instancabile, la tua determinazione, la tua attenzione rivolta ai più fragili hanno guidato le nostre azioni. Il tuo aiuto incondizionato verso tutti, la tua sensibilità, il tuo spessore umano hanno accompagnato l’intera Società.

 

La ricchezza dei tuoi suggerimenti, la discrezione dei tuoi sguardi, la tua lucida onestà sportiva e intellettuale ci sono state compagne in questo percorso insieme.

 

Noi possiamo solo ritenerci fortunati ad aver condiviso con te e grazie a te i veri valori della vita e dello sport.

 

Grazie Marzio.

La Cerimonia Funebre del nostro caro Presidente Marzio si terrà Giovedì 11 Aprile alle ore 15.30, nel Duomo di Montebelluna (Piazza Monsignore Furlan, 3).
 
Questa sera alle ore 19.15 nella Chiesa Arcipretale di Caerano di San Marco (Via Piave, 2) sarà recitato il Santo Rosario.
 
Calcio Montebelluna 1919

 

 

 

Un grave lutto ha colpito la nostra Società. È venuto a mancare il Presidente Marzio Brombal.

Tutto il Calcio Montebelluna 1919, sgomento per la perdita, si stringe attorno alla famiglia.

Giovani “D” Valore: Davide Tronchin a segno contro il Belluno

Tronchin Davide Davide Tronchin, classe 2000

Con il primo e decisivo gol in Serie D, l’attaccante Davide Tronchin a 18 anni, 11 mesi e 17 giorni è il secondo più giovane giocatore del Calcio Montebelluna ad aver segnato in questa stagione sportiva di Serie D, nella preziosissima vittoria di Domenica con il Belluno.

Approdato nel settore giovanile biancoceleste all’età di 15 anni, Davide ha vissuto l’anno migliore nella stagione degli Allievi Elite con mister Bressan, vincendo il Campionato e successivamente il titolo regionale che gli ha permesso poi di approdare alle final six, ora obiettivo principale del fratello minore Simone (2002), centrocampista centrale della formazione Allievi Elite U17 di mister Casagrande e della rappresentativa Nazionale under 17.

Abbiamo rivolto qualche domanda a Davide e al fratello minore Simone.
 
Ciao Davide, contento per il gol di Domenica?

“Sono molto contento dato che è il mio primo gol in Serie D, e soprattutto perché ha permesso alla squadra di portare a casa 3 punti importanti. Poter muovere la classifica anche nelle ultime giornate è sempre molto importante e positivo. E poi siamo finalmente riusciti a sconfiggere una squadra che negli ultimi anni è stata la nostra autentica 'bestia nera’.

Devo ringraziare soprattutto mister Feltrin che mi ha dato fiducia e 'messo in campo'.”

Ci racconti la dinamica del gol?

"L'azione è nata da un grandissimo recupero palla di Valeriano Nchama. Mi ha passato il pallone e ho subito allargato il gioco per Franceschini. Damiano si è portato avanti la palla sulla fascia destra e mi ha fatto un bell’assist filtrante per la mia conclusione decisiva, sull'angolino basso alla sinistra del portiere."

Complimenti. Questa volta le prime pagine te le sei prese tu, dopo le recenti convocazioni in Nazionale di tuo fratello. Domanda fatidica: chi è il più forte di voi 2?

"É molto difficile rispondere a questa domanda, però penso mio fratello. Se potessi rubargli qualcosa senza dubbio direi l’aggressività. Sono molto contento per come sta affrontando questo Campionato Allievi e per le sue prestazioni.

Auguro anche a lui di poter vincere il Campionato e potersi giocare il titolo regionale per approdare alle final six.

Sia io che lui siamo migliorati molto grazie al Calcio Montebelluna, un'ottima società non solo in Veneto ma in tutta Italia per la valorizzazione dei giovani. “

Ben detto. Cosa ne pensi Simone?

SIMONE TRONCHIN Simone Tronchin, classe 2002

“Sicuramente il calcio Montebelluna ci ha aiutato molto nella crescita, sia come calciatori che come persone.

Sono molto contento del gol di domenica di Davide, si è tolto una bella soddisfazione e si merita i complimenti. Ha aiutato la squadra a raggiungere l’obiettivo della vittoria, sfruttando nel migliore dei modi l’occasione che gli è stata concessa.”
Faccio anche a te la stessa domanda: chi è il più forte di voi 2?

“Questa domanda me l’hanno fatta in tanti e non ho mai risposto perché avendo ruoli diversi non saprei scegliere. Ma se potessi gli ruberei la tecnica.”

Contento per come si sta comportando con la Prima Squadra?

“Sì, sono davvero molto contento per lui, anche se non sta giocando con continuità si sta impegnando per farsi trovare sempre pronto quando il mister lo chiama in causa. Come ha fatto Domenica.

Gli auguro di continuare su questa strada.

Forza Monte.”

 

SERIE D: 29a Giornata di Campionato 31/03/2019


Tronchin Davide Davide Tronchin, classe 2000

Dopo Andrea Carniato, in rete la settimana scorsa contro il Campodarsego, un altro "under" decide una partita fondamentale per la corsa salvezza dei biancocelesti. Il più giovane giocatore in campo (Davide Tronchin, classe 2000) regala tre punti fondamentali alla compagine di mister Francesco Feltrin, nella vittoria per uno a zero ai danni del Belluno. 

Montebelluna che gioca tutto il secondo tempo in inferiorità numerica per l'espulsione di Fabbian al 38' del primo tempo.
Grazie a questa vittoria i biancocelesti scavalcano in classifica l'Este (39) e salgono in settima posizione a quota 40 punti, lasciandosi alle spalle Cjarlinz Muzane (37), Cartigliano (36), Chions (35) e Belluno (33).

In zona playout il Sandonà occupa la miglior posizione con 32 punti, 2 punti sopra Clodiense, Levico e St. Georgen, tutte a quota 30.

Tamai (25) e Trento (22) chiudono la classifica, oggi entrambe sconfitte contro Campodarsego e Arzignano, che si conferma regina del girone C con 60 punti, seguita da Adriese (57) e Union Feltre (56). 

Tabellino:

MONTEBELLUNA - BELLUNO 1-0
38' st Tronchin
Montebelluna: Milan, Pellegrini, Spagnol, Del Colle, Guzzo, Fabbian, Franceschini, Nchama, Carniato (40' Gasparini), Fasan (15’ st Tronchin), Zago.

A disposizione: Secco, Antonello, Gasparini, De Vido, Abrefah, Mortaro, Bonaldi, Barbon, Tronchin.

Allenatore: Francesco Feltrin

Belluno: Burigana, Petdji, Mosca, Masoch (22' st Duravia), Visentin, Sommacal, Quarzago (22' st Salvadego),  Corbanese, Miniati, Olivotto (30' st Chiesa).

A disposizione: Pozzato, Gava, Canova, Pellicanò, Duravia, Chiesa, Salvadego, Floris, Borgato.
Allenatore: Roberto Vecchiato

Ammoniti: Mosca, Del Colle, Guzzo, Pellegrini

Espulso: 38' pt Fabbian

SERIE D: 28a Giornata di Campionato 24/03/2019

Carniato Andrea Andrea Carniato, 1999, autore del gol vittoria

Una rete di Andrea Carniato ad inizio primo tempo regala ai biancocelesti una vittoria importantissima in casa del Campodarsego, quarta forza del Campionato.

Montebelluna ora in ottava posizione a quota 37 punti, a due lunghezze dall'Este (3-0 contro il Chions) ed un punto sopra il Cjarlins Muzane che ha sconfitto in casa il Levico per 2-0.

Delle squadre in zona playout vincono il Tamai (0-2 a Sandonà) e la Clodiense (0-3 a Trento), perde in casa il Cartigliano (0-3) contro la nuova capolista ArzignanoChiampo (57 punti), complice il pareggio pirotecnico nell'anticipo di ieri tra V. Bolzano e Adriese (4-4).

Union Feltre si conferma terza forza del Campionato vincendo fuori casa, contro il Delta, per 0-2.

Tabellino:

CAMPODARSEGO - MONTEBELLUNA 0-1
1’ Carniato
Campodarsego: Cazzaro, Seno, Barison, Zane, Colman (12’ Michelotto), Leonarduzzi (42’ st Giorgi), Caporali, Trento (1’ st Pellizzer), Vuthaj, Raimondi, Scapin (12’ st Dario).
A disposizione: Tonello, Dario, Pellizzer, Michelotto, Nnodim, Scandilori, Giorgi, Santinon, Bedin.

Allenatore: Antonio Andreucci

Montebelluna: Milan, Pellegrini, Spagnol (1’ st Gasparini), Del Colle, Guzzo, Fabbian, Franceschini (st 32′ Abrefah), Nchama, Carniato, Fasan (42’ st Bonaldi), Zago.

A disposizione: Secco, Antonello, Gasparini, Rumiz, De Vido, Abrefah, Bonaldi, Barbon, Tronchin.

Allenatore: Francesco Feltrin

Ammoniti: Spagnol, Caporali, Leonarduzzi, Pellizzer

 
Risultati:
V.BOLZANO - ADRIESE 4 - 4
CARTIGLIANO - ARZIGNANO 0 - 3
CAMPODARSEGO - MONTEBELLUNA 0 - 1
ESTE - CHIONS 3 - 0
TRENTO - CLODIENSE 0 - 3
CJARLINS - LEVICO 2 - 0
BELLUNO - ST.GEORGEN 0 - 0
SANDONA' - TAMAI 0 - 2
DELTA - U.FELTRE 0 - 2
 

Classifica:

ARZIGNANO 57
ADRIESE 56
U.FELTRE 53
CAMPODARSEGO 47
V.BOLZANO 45
DELTA 41
ESTE 39
MONTEBELLUNA 37
CJARLINS 36
CHIONS 34
BELLUNO 33
CARTIGLIANO 33
SANDONA' 31
ST.GEORGEN 30
CLODIENSE 29
LEVICO 27
TAMAI 25
TRENTO 22
 

Nazionale: Convocazione in Rappresentativa Nazionale U16 per Nicola Barea

L’allenatore della Rappresentativa Nazionale Under 16 LND, Sig, Calogero Sanfratello, ha convocato il nostro calciatore Nicola Barea, classe 2003, punto di riferimento della difesa biancoceleste degli Allievi Elite U17.
Il raduno è in programma da Lunedì 25 a Mercoledì 27 Marzo, presso il Parc Hotel di Peschiera del Garda (Via Paradiso di Sopra – 37019 Peschiera del Garda - VR).
Nicola è un difensore centrale che fa della concentrazione e del gioco aereo il suo punto di forza. Sempre molto determinato nel contrasto e nella marcatura, si è conquistato la fiducia di Mister Casagrande nonostante sia l’unico giocatore in rosa ad essere sotto età.
 
“È sempre un onore e un piacere poter far parte di questa rappresentativa, ed una grande opportunità di confrontarsi e di giocare con calciatori di alto livello.
Sono contento per come è andata la precedente convocazione perché sono riuscito ad esprimere me stesso, l'obbiettivo è quello di arrivare fino in fondo per il torneo internazionale che può essere un grande spazio per mettersi in mostra. Ma prima c’è un’importante partita da giocare domani.”
 
Mister Casagrande commenta così:
 
“Sono contento per la convocazione di Nicola, sarà sicuramente un’esperienza che lo farà maturare e crescere ulteriormente.
È il giusto riconoscimento a lui e allo stesso tempo ai compagni di squadra per l'impegno e l'abnegazione che ci stanno mettendo tutti.
Questa convocazione è merito suo ma è anche espressione di quanto lui e il gruppo siano cresciuti. Gli auguro di far tesoro di questi 3 giorni e di mettere a disposizione dei compagni, al ritorno, l'esperienza maturata.
Nel frattempo, però, c'è una gara importante da preparare, e quando tornerà dalla convocazione ci aspetta un finale di stagione ancora tutto da giocare.
 
Mai abbassare la guardia, sempre sul pezzo!”
 
In bocca al lupo Nicola
 

 

SERIE D: 27a Giornata di Campionato 17/03/2019

Franceschini Damiano Damiano Franceschini, autore del gol vittoria

MONTEBELLUNA - TAMAI 1-0

12' st Franceschini

Montebelluna: Milan, Antonello (st 17′ Pellegrini), Spagnol, Del Colle (st 17′ Carniato), Guzzo, Fabbian, Franceschini (st 30′ Abrefah), Nchama, Mortaro (st 23′ De Vido), Fasan, Zago.

A disposizione: Secco, Gasparini, Pellegrini, Gallina, Carniato, Abrefah, De Vido, Barbon, Tronchin.

Allenatore: Francesco Feltrin

Tamai: Mason, Barbierato, Lubian (st 34′ Spigariol), Presello (st 34′ Terranova), Tanasa, Colombera, Alcantara, Borgobello, Maccan, Giglio, De Anna.

A disposizione: Colesso, Vedova, Spigariol, Pramparo, Nadal, Dalla Vedova, Kryezin, Serafin, Terranova.

Allenatore: Giuseppe Bianchini

Ammoniti: Mason, Mortaro, Pellegrini, Tanasa. 

 

Il programma del week end Biancoceleste - 17 marzo


sabato 16 marzo 2019
 
JUNIORES NAZIONALI
Montebelluna-Clodiense
v.D.Gnocchi, Riese P.X
Ore 15,30
 
domenica 17 marzo 2019
 
1^ SQUADRA
Montebelluna-Tamai
v.Biagi, Montebelluna
Ore 14,30
ALLIEVI ELITE U17
Montebelluna-Lia Piave
v.Cimitero, Caselle di A.
Ore 10,30
ALLIEVI REG. U16
Abano-Montebelluna
v.D.Sport, Saccolongo
Ore 10,30
 

Eros Pellegrini è il nuovo rinforzo per la difesa

 Eros Pellegrini, classe 1990

Il Calcio Montebelluna 1919 comunica di aver ingaggiato il difensore Eros Pellegrini, classe 1990, proveniente dall’Alma Juventus Fano.


Cresciuto nel settore giovanile di Treviso e Palermo, ha esordito in Serie C nella stagione 2010-2011 con la maglia del Pavia. Nelle stagioni successive è sempre stato protagonista in Serie C1 e Lega Pro, dove ha vestito le maglie di Viareggio, Pisa, Robur Siena, Pordenone e Alma Juventus Fano.


Un difensore molto esperto, con alle spalle 150 partite nei professionisti, per cercare di dare sicurezza ed esperienza ad un reparto in emergenza a causa degli infortuni di Andrea Moretto e del Capitano Marco Guzzo.


Già da qualche giorno si sta allenando con i nuovi compagni per essere a disposizione di Mister Feltrin per la prossima partita in casa, contro il Tamai.


“Sono arrivato in una Società sana e che punta molto sui giovani. Essendo cresciuto calcisticamente a Treviso ho sempre sentito parlar bene del Montebelluna. Sono motivato e fiducioso perché la squadra è forte ed il gruppo sanissimo, non merita l’attuale posizione di classifica.

 

Spero di ritrovare la forma al più presto e dare il mio contributo in campo e fuori per raggiungere l’obiettivo comune della salvezza.”


Ben arrivato Eros!

 

stagione
squadra
serie
presenze
goal
01/2018
ALMA JUVENTUS FANO
C
13
0
2017-2018
PORDENONE CALCIO
C
8
0
2016-2017
PORDENONE CALCIO
C
9
0
2015-2016
ROBUR SIENA
C
15
1
2014-2015
A.C.PISA 1909
C
30
0
2013-2014
A.C.PISA 1909
C1
31
0
2012-2013
F.C. ESPERIA VIAREGGIO
C1
28
1
01/2012
F.C. ESPERIA VIAREGGIO
C1
11
0
2011-2012
U.S. PALERMO
A
0
0
2010-2011
PAVIA
C1
11
0
  totale
156
2

 

L'intervista al Mister: Mauro Longo

 Mister Mauro Longo

Pubblichiamo oggi l'intervista a Mister Mauro Longo, allenatore della squadra pulcini 2008, oltre che Responsabile Tecnico Attività di Base della società.
Ciao Mister, parlaci della tua esperienza prima di approdare al Calcio Montebelluna, e come ci sei arrivato
Ciao, questo è il quinto anno che sono al calcio Montebelluna, è un ritorno in questa società visto che dieci anni fa avevo trascorso un altro bel periodo allenando le annate 1993, 1994 e 1995. In mezzo ci sono esperienze sia come allenatore che come responsabile, svolte in altre realtà calcistiche in cui mi sono sempre trovato bene.
Ti ispiri a qualche mito calcistico?
Non mi ispiro a qualcuno in particolare però mi piace cogliere aspetti relazionali e/o comportamentali che condivido in alcuni allenatori sia di livello professionistico che dilettantistico.
La volta in cui il calcio ti ha dato più e meno soddisfazione?
La parte meno bella quando avevo preso una pausa dal calcio a 11 e allenavo in una società del calcio a 5 e dopo pochi mesi ho subito un esonero, quella più bella è poter essere al campo ogni giorno e farlo con passione e divertimento.
Confidaci qualche qualità e difetto del tuo carattere
Paziente e permaloso.
Da bambino a cosa giocavi?
Calcio prima di tutto e poi tutti i giochi che una volta si potevano fare subito dopo la scuola per strada o al campetto.
Qualche "rito segreto" inerente al calcio?
Non sono scaramantico.
Alleni la squadra pulcini 2008, dai una valutazione del "lavoro" che stai facendo
Direi che cerco di mettere a disposizione dei ragazzi sempre la massima disponibilità
Quali sono gli obiettivi che ti sei prefissato con i ragazzi dell'età e categoria che alleni?
Prima di tutto il divertimento, mi piacerebbe che ogni giorno venissero al campo col sorriso e tornassero dal campo felici di aver passato qualche ora in spensieratezza, facendo quello che in questo momento più gli piace.
Cosa significa per te essere al Calcio Montebelluna?
E’ un motivo di grande orgoglio poter lavorare in questa società dalle grandi tradizioni soprattutto a livello giovanile in cui ogni giorno ho modo di scambiare impressioni e veder lavorare colleghi che perseguono lo stesso obiettivo.
Che aspettative hai per questa stagione?
Cercare di preparare il gruppo assegnatomi, alla prossima annata che li vedrà impegnati nel passaggio alla categoria esordienti a 9.
Per il futuro, quali progetti?
Mi piacerebbe allenare gli esordienti che è la categoria che non sono mai riuscito a fare oppure i giovanissimi ma per il momento per impegni legati agli orari di lavoro non è possibile.

Il Calcio Montebelluna piange la scomparsa di Ivo Merlo

La Società Calcio Montebelluna 1919 esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Ivo Merlo, 70 anni, ex professore di educazione fisica e preparatore atletico biancoceleste, per anni l'anima dell'atletica Montebelluna, nonchè dirigente della Fidal (Federazione Italiana di Atletica Leggera).

 

Con sincera commozione, la Società si unisce al lutto dei familiari.

 
La Società
Calcio Montebelluna 1919

I risultati del week end Biancoceleste - 3 Marzo

 



Risultati week end  
domenica 3 marzo 2019  
   
1^ SQUADRA  
S.Donà-Montebelluna 1-0
   
JUNIORES NAZIONALI (Sab.)  
Arzignano-Montebelluna 3-1
Gattel  
   
ALLIEVI ELITE U17  
Union Qdp-Montebelluna 0-9
3 Scapin, 3 El Bouchikhi, Hammadi  
Tronchin, Rigato  
   
ALLIEVI REG. U16  
Mestrino-Montebelluna 1-2
Dervishi, Mason  
   
GIOVANISSIMI ELITE U15  
Montebelluna-Belluno 2-2
Lafuenti, Bonetto  
   
GIOVANISSIMI PROV. U15  
Montebelluna-Favaro 5-0
2 Ebone, Scappin, Silvestri, Cecere  
   
GIOVANISSIMI PROV. U15 (Sab.)  
Montebelluna-Loria B 0-1
 

SERIE D: 26a Giornata di Campionato 03/03/2019

 Damiano Milan

SANDONA' - MONTEBELLUNA 1-0

3‘ Bigon

 

Sandonà: Colonna, Zanetti, Bulgarella, Cavallini, Montin, Zanella, Mortati (41' st Tagliapietra), Longato, Bigoni (12' st Beccia), Paladin, Aperi (36' st Masia, 44' st Faggian).

A disposizione: Bordignon, De March, Beccia, Faggian, Calcagni, Piovesan, Masia, Tagliapietra, Michelon.

Allenatore: Massimiliano De Mozzi

 

Montebelluna: Milan, Antonello, Spagnol, Del Colle, Gallina, Fabbian, Abrefah (27' st Franceschini), Carniato, De Vido, Fasan, Zago (32' st Mortaro).

A disposizione: Secco, Gasparini, Rumiz, Nchama, Franceschini, Bonaldi, Mortaro, Barbon, Tronchin.

Allenatore: Francesco Feltrin

Ammoniti: Zanella, Antonello, Cavallini, Carniato

L'intervista al Mister: Roberto Scoccia

 Mister Roberto Scoccia

Pubblichiamo oggi l'intervista a Mister Roberto Scoccia, Collaboratore tattico di tre squadre (Under 14 / Under 16 / Juniores Nazionali) della fascia agonistica del Settore Giovanile biancoceleste.

Ciao Mister, parlaci della tua esperienza prima di approdare al Calcio Montebelluna, e come ci sei arrivato
Ho sempre considerato il calcio un “Gioco serio”, non mero divertimento ma strumento per crescere e rappresentarsi in campo e nella vita. Il calcio è “divertimento”, così recita l’immaginario comune. Credo sia doveroso chiarire cosa intendiamo con questo termine e come ognuno di noi lo intende. Io mi diverto quando "apprendo qualcosa di nuovo e vinco". Questa è la mia filosofia sportiva. Il carattere, malgrado l’età che avanza e le inevitabili trasformazioni che la vita determina, resta sempre lo stesso, così ero quando praticavo questo sport sin da piccolo ai tempi dell’oratorio, così sono ora che lo studio e cerco di trasmetterne gli elementi fondanti ai giovani calciatori.
Ho conosciuto la Società Calcio Montebelluna negli anni ’90 quando mio figlio Stefano, proveniente dalla Società Sportiva Calcio Belluno, è entrato a farne parte come calciatore. Ne ho apprezzato sin da subito l’organizzazione, l’educazione, il rispetto, la serietà, la competenza di chi opera all'interno con ruoli e compiti diversi. Una struttura solida, un’ottima organizzazione, un’etica sportiva simile a quella nella quale mi sono formato da giovane, poi, gli stessi colori bianco azzurro hanno fatto il resto. Oggi le cose non sono cambiate, sono cambiate la persone ma tutto è come allora, organizzazione, competenza, impegno, serietà, educazione e rispetto dominano e contribuiscono a rendere l’ambiente ideale per la crescita di "giovani talenti".
Ho allenato squadre del Settore Giovanile maschile calcio ad 11 operando nelle categorie provinciali e regionali in diverse società sportive ininterrottamente per circa quindici anni. Dopo una parentesi sabbatica, ho ripreso ad allenare una nuova disciplina sportiva: il Calcio a 5. Ho esercitato sia l’attività di Allenatore calcio 5/11 che quella di Coordinatore Tecnico proponendo un percorso integrato calcio 5/11 per la formazione del “giovane di prospettiva”. Successivamente per un triennio mi sono occupato in qualità di Responsabile tecnico, Selezionatore ed Allenatore FIGC della Rappresentativa Provinciale di Belluno di calcio ad 11. Per completare le mie esperienze sportive e maturarne di nuove ho allenato squadre di Calcio a 11 Femminile Senior partecipando a campionati regionali di serie D e C.

Conseguito il titolo di Direttore Sportivo ho inviato il curricolo a diverse Società Sportive della provincia di Belluno, Treviso, Udine. La proposta più seria la ho avuta dalla Società Sportiva Calcio Montebelluna 1919. Non ho potuto accettare in quel momento in quanto ero tesserato come allenatore, lo ho fatto successivamente.
Ti ispiri a qualche mito calcistico?
Il calcio è pensiero tattico, che si esprime attraverso il dominio della tecnica, e l’organizzazione di gioco; il talento individuale si esalta in un sistema organizzato, parimenti si deprime e viene soffocato se quest’ultimo latita o non è all'altezza delle attese. Mi hanno sempre attratto gli innovatori per il coraggio e la caparbietà che hanno mostrato nel portare avanti le nuove idee che hanno rivoluzionato il modo di giocare … di pensare calcio … di fare calcio … Liedholm, Sacchi, Guardiola, Sarri, Mourinho tanto per esemplificare.

La volta in cui il calcio ti ha dato più e meno soddisfazione?

Lavorare in campo o in aula ad un progetto è sempre un’occasione stimolante, da non perdere. Credo sia importante non tanto il traguardo, quanto il percorso che facciamo per raggiungerlo. È il percorso che ci fa crescere e dà soddisfazione, il traguardo è la misura di quanto siamo cresciuti, un momento di verifica, un metro col quale ci confrontiamo, un’asticella da spostare sempre più in alto, non altro; la soddisfazione è nel saper e poter lavorare bene. Certo, vincere una gara, avere riconoscimenti, attestati di stima è importante, aiuta … a volte servono anche le sconfitte … sono amare da mandar giù ma insegnano più delle vittorie “troppo” facili.

Confidaci qualche qualità e difetto del tuo carattere
Qualità e difetti sono due lati della stessa moneta, il mio carattere. Sono leale, serio, responsabile, pignolo, perfezionista … sono qualità … ???… non saprei … spesse volte eccedo … l’equilibrio è la qualità che rincorro e continuo a rincorrere …

Da bambino a cosa giocavi?
La necessità di movimento, di gioco, la esprimevo nel calcio, più per ragioni logistiche che per libera scelta. All'età di sei anni venivo parcheggiato dalle 14.00 alle 17.30 presso l’oratorio annesso alla chiesa “Santa Maria Ausiliatrice” via Tuscolana, quartiere Appio-Latino. I miei genitori lavoravano entrambi e non c’erano altre possibilità di affidamento. Ho appreso in modo globale questo sport a partire dal gioco, per tornare al gioco, un percorso circolare senza interruzione di continuità, partitelle interminabili sullo sterrato, sull'asfalto, sui “san pietrini” come si dice a Roma, riferendosi al selciato che lastrica alcune strade, solitamente con i più grandi, poi la domenica il campionato parrocchiale interno. Successivamente ho potuto verificare verso gli 11 anni, entrando a far parte di una Società sportiva blasonata, che le abilità acquisite in modo naturale e spontaneo con ore ed ore di attività in un contesto aperto e mutevole, avevano contribuito a sviluppare in me una padronanza ed una destrezza superiori rispetto a quelle dei pari età che avevano frequentato NAG o CAS. La qualcosa mi riempiva di orgoglio e mi rendeva felice.
Qualche "rito segreto" inerente al calcio?
Nessuno in particolare.

Sei collaboratore tattico di tre squadre della fascia agonistica del settore giovanile, dai una valutazione del "lavoro" che stai facendo
Come ho detto ad un collega mi sento un “Apprendista stregone”, un allenatore che cerca una strada, intento a sperimentare un percorso nuovo, fatto di nuove conoscenze tutte da scoprire, di nuove competenze tutte da costruire. Il profilo al quale sto lavorando è quello di Collaboratore dell’Area Tecnica il cui ambito professionale è la "costruzione e lo sviluppo del sistema di gioco a partire da un Modello tattico condiviso". Un Progetto trasversale che dia continuità alla filiera formativa attraverso una metodologia che stimola l’apprendimento induttivo nella ricerca di soluzioni originali in una cornice tecnico - tattica solida, salda, “lavorata” ed una didattica per concetti e principi, orientata allo sviluppo dell’aspetto cognitivo del giovane calciatore, il “pensiero tattico”. Ho un ruolo che mi offre ampia possibilità di movimento ed è poco vincolante; tutto questo mi permette di osservare e lavorare con allenatori e giovani atleti di età diverse. Il punto di osservazione e la prospettiva dalla quale opero, mi consentono di cogliere più aspetti di vario ordine, metodologico, didattico, etico, tecnico - tattico, condizionale. In una parola tutto quello che sfugge a chi è impegnato nel condurre la seduta e soggetto allo stress del campionato. Osservo il mondo calcio … nella sua interezza e complessità … proponendo alcune esercitazioni specifiche di reparto orientate alla organizzazione del gioco ecc …
Quali sono gli obiettivi che ti sei prefissato con i ragazzi dell'età e categoria che alleni?
Fornire un supporto, una collaborazione costruttiva con gli allenatori mettendo in campo le mie conoscenze tecnico – tattiche, metodologiche, psicologiche ecc. Mi auguro che il mio lavoro sia apprezzato e dia frutto.

Cosa significa per te essere al Calcio Montebelluna?

È una occasione “importante” per crescere, per migliorare le conoscenze come Collaboratore tecnico – Allenatore, Osservatore, attraverso lo scambio, il confronto, l’interazione con colleghi allenatori, con i preparatori , con i dirigenti, con gli atleti, comunicando, costruendo insieme … sullo sfondo un Progetto Unitario Condiviso che prende forma un po’ alla volta …

Che aspettative hai per questa stagione?
… imparare il più possibile … procedere passo dopo passo nel nuovo “mestiere” che mi auguro possa avere una continuità … ed una realizzazione piena
Per il futuro, quali progetti?

Un futuro spero tutto da scrivere …. Poter continuare a lavorare al Progetto "organizzazione e sviluppo del sistema di gioco" … costruire qualcosa di utile per me e per la Società Sportiva calcio Montebelluna 1919 … Questo è quanto mi propongo.

Maglia Azzurra per Simone Tronchin al Trofeo Internazionale “Città di Arco”

     

"La prima gioia fu del Verona, che nel 1972 battè l’Inter aggiudicandosi l’edizione inaugurale del Torneo Città di Arco. L’ultima è targata Torino: nel 2018 i granata hanno centrato il secondo successo battendo in finale il Bologna.

La Juventus resta la società più titolata del torneo con sette successi, mentre a sei c’è il Milan, seguito a ruota da Atalanta, Fiorentina e Roma, a quota cinque trofei. Dietro il Verona, con quattro successi, seguono Inter e Lanerossi Vicenza (tre vittorie), il Napoli e il Torino (due vittorie), Bologna, Cesena, Chievoverona, Genoa e Rappr. Lombardia (tutte con una vittoria)."

Un palcoscenico importante, un torneo che è cresciuto negli anni fino a diventare un appuntamento di livello internazionale, per il quale in Italia la Figc prevede addirittura lo stop dei campionato di categoria.

E che quest’anno vedrà la partecipazione anche di un promettente centrocampista biancoceleste.

Stiamo parlando di Simone Tronchin, classe 2002, convocato da mister Salvatore D’Urso per dare una mano al centrocampo azzurrro in vista di impegni importanti contro Lazio, Milan e Senegal.

Un Torneo che ha visto la partecipazione nelle stagioni scorse anche di Nicola Fasan, talento cristallino classe 1998, che sta lasciando il segno nel Campionato di Serie D con le sue 12 reti e 4 assist, tra i migliori in Italia della sua età.

Il raduno è in programma da Domenica 3 Marzo a Mercoledì 12, giorno in cui verrà assegnato il Trofeo, nella gara Finale delle ore 18.00.
 

Programma:

 

Domenica 3 Marzo 2019:  Raduno
Giovedì 7 Marzo:               Gara 1: LAZIO – RAPP.VA LND U17 ore 15.15 (Arco)
Venerdì 8 Marzo:               Gara 2: MILAN – RAPP.VA LND U17 ore 13.00 (Riva del Garda)
Sabato 9 Marzo:                Gara 3: SENEGAL – RAPP.VA LND U17 ore 15.15 (Riva del G.)
Domenica 10 Marzo:          Gara Semifinale (Arco)
Martedì 12 Marzo:              Gara Finale (Arco)
 

I risultati del week end Biancoceleste - 24 Febbraio

Risultati week end  
domenica 24 febbraio 2019  
   
1^ SQUADRA  
S.Georgen-Montebelluna 4-3
Del Colle, Fasan, De Vido  
   
JUNIORES NAZIONALI (Sab.)  
Montebelluna-Chions 1-0
Gattel  
   
ALLIEVI ELITE U17  
Montebelluna-Vedelago 2-0
2 Guidolin  
   
ALLIEVI REG. U16  
Montebelluna-Favaro 5-0
2 Mason, 2 Appocher, Brombal  
   
GIOVANISSIMI ELITE U15  
D.Bosco-Montebelluna 0-1
Borghesan  
   
GIOVANISSIMI REG. U14 (Sab.)  
Eurocalcio-Montebelluna 0-5
2 Vicini, Ebone, Scappin, Sellati  
   
GIOVANISSIMI PROV. U15  
Nervesa-Montebelluna 3-2
De Zordi, Chiesurin
 
 

SERIE D: 25a Giornata di Campionato 24/02/2019

 De Vido, autore del gol del momentaneo 3-3

ST. GEORGEN - MONTEBELLUNA 4-3

1t: 4' Del Colle, 25' Colosio

2t: 2' Fasan, 15' Gruber, 21' Orfanello, 24' De Vido, 45' Bacher (rig.)

 

St. Georgen: Demetz, Brugger, Piffrader (10' Orfanello), Ritsch, Schwingshackl, Gruber, Zulic, Colosio (43' st Baldo), Treccani, Brugger, Boggian (10 st Bacher).

A disposizione: Negri, Althuber, Bacher, Orfanello, Baldo, Stark, Messner, Duranti, Lercher.

Allenatore: Patrizio Morini

 

Montebelluna: Milan, Antonello (22' st Franceschini), Spagnol, Del Colle, Guzzo (32' Fabbian), Moretto (16' st Gallina), Abrefah (40' st Barbon), De Vido, Bonaldi, Fasan, Zago.

A disposizione: Secco, Gasparini, Gallina, Fabbian, Carniato, Iwunze, Franceschini, Barbon, Tronchin.

Allenatore: Francesco Feltrin

Ammoniti: Brugger L., Ritsch, Brugger G.
 

Il programma del week end Biancoceleste - 24 febbraio

SABATO 23 FEBBRAIO 2019:
JUNIORES NAZIONALI
Montebelluna - Chions
v. D.Gnocchi, Riese Pio X°
Ore 15,30
GIOVANISSIMI REG. U14
Eurocalcio 2007 a.rl - Montebelluna
v. B.Cadore, Cassola S.Giuseppe
Ore 17.00
ESORDIENTI 2°anno 2006 a9
Montebelluna - L.R.Vicenza - Vazzola
v. De Amicis, Codognè
Ore 15,00
ESORDIENTI MISTI a9
Levada - Montebelluna
v. Prati, Levada di Piombino Dese
Ore 15.00
PULCINI 1°anno 2007 a7
Montebelluna - Condor S.A.Treviso
v. Biagi, Montebelluna
Ore 15.00
PULCINI 2°anno 2008 a7
Union Pro 1928 - Montebelluna
v. Manzoni, Preganziol
Ore 15.30
PULCINI 1°anno 2009 a7
Union Pro 1928 - Montebelluna
v. Manzoni, Preganziol
Ore 16.30
PICCOLI AMICI 2011
Montebelluna - Godigese - Calcio Caerano
v. Piave, Castello di Godego
Ore 15.30
DOMENICA 24 FEBBRAIO 2019:
1^ SQUADRA
Sport Club St Georgen - Montebelluna
v. Ferrari, Brunico
Ore 14.30
ALLIEVI ELITE U17
Montebelluna -Vedelago
v. Cimitero, Caselle di Altivole
Ore 10,30
ALLIEVI REG. U16
Montebelluna - Favero 1948
v. D.Gnocchi, Montebelluna
Ore 10,30
GIOVANISSIMI ELITE. U15
Calcio Don Bosco SanDonà - Montebelluna
v. Rorato, San Donà di Piave
Ore 10,30
GIOVANISSIMI PROVINCIALI U15
Nervesa - Montebelluna
v. degli Alpini, Bavaria di Nervesa della B.
Ore 10,15
PICCOLI AMICI 2010
Raggruppamenti Delegazione Provinciale di TV
v. Biagi , Montebelluna
Ore 9.00

 

L'intervista al Mister: Mirco Da Riva

 Mister Mirco Da Riva

Pubblichiamo oggi l'intervista a Mister Mirco Da Riva, allenatore della Juniores Nazionale:

Ciao Mister, parlaci della tua esperienza prima di approdare al Calcio Montebelluna, e come ci sei arrivato
Un saluto a tutti. Ho sempre sperato di poter allenare una volta appeso le scarpe al chiodo. Avrei voluto cominciare con il settore giovanile, ma grazie al Montello prima (7 anni) e al Caerano poi (4 anni) ho potuto fare esperienza allenando prime squadre, divertendomi tantissimo (società molto serie e ragazzi fantastici). Con il Monte avevo avuto contatti ancora qualche anno fa, ma in quel periodo non riuscivo far conciliare lavoro/calcio. Sono arrivato al Monte per merito del direttore generale, devo dire che faccio dei grossi sacrifici per ritagliarmi quei tre allenamenti pomeridiani anche se abito e lavoro a Montebelluna, ma ne vale sicuramente la pena.
Ti ispiri a qualche mito calcistico?

Come giocatore mi piaceva molto Zanetti, per la sua serietà e per il ruolo simile al mio. Allenatori bravi ce ne sono tantissimi, ma credo che bisogna cercare di essere se stessi e adattarsi al gruppo che si sta allenando cercando di migliorare giorno per giorno con la massima umiltà.

La volta in cui il calcio ti ha dato più e meno soddisfazione?

Premetto che il calcio mi ha dato tantissime soddisfazioni, ma il mio primo infortunio (rottura del legamento del ginocchio) all'età di 33 anni è stato proprio duro da accettare.
Confidaci qualche qualità e difetto del tuo carattere
Difetti tanti, per le qualità ci sto ancora lavorando.

Da bambino a cosa giocavi?
Naturalmente a calcio, però ho provato anche altri sport. Mi piaceva tantissimo andare a cavallo, ho fatto nuoto, sci, atletica e judo, ma alla fine l’ha spuntata il calcio.

Qualche "rito segreto" inerente al calcio?
Nessun rito particolare.

Alleni la Juniores Nazionale, dai una valutazione del "lavoro" che stai facendo
La Juniores è una categoria particolare perché è a supporto della prima squadra, cerco di fare del mio meglio, ma solo il tempo dirà se sarò stato all'altezza della situazione.

Quali sono gli obiettivi che ti sei prefissato con i ragazzi dell'età e categoria che alleni?
Ho la fortuna di allenare un gruppo fantastico, credo però sia importante fargli capire che si devono preparare a fare un calcio ‘’vero’’ non più da settore giovanile. Mi piacerebbe che qualche ragazzo venisse richiesto da squadre professionistiche o almeno riuscisse ad entrare nella rosa della prima squadra, nel caso contrario non devono assolutamente perdere la voglia di giocare a calcio.
Cosa significa per te essere al Calcio Montebelluna?

Alleno a Montebelluna da sei anni, mi ritengo molto fortunato perché è una grande società calcistica con un settore giovanile di ottimo livello, si lavora con ragazzi di qualità e si può contare su un’organizzazione molto professionale.
Che aspettative hai per questa stagione?

Mi piacerebbe migliorare la posizione in classifica perché questi ragazzi si stanno impegnando tantissimo e se lo meriterebbero proprio.
Per il futuro, quali progetti?

Non sono abituato fare progetti a lungo termine, ma preferisco concentrarmi sul presente.

Primo piano

 
 
 
 
IMPORTANTE: Per problemi organizzativi
la 4a settimana di Camp in programma
dal 1 al 5 Luglio è annullata.
 
clicca sui link qui sotto per scaricare la modulistica (.pdf)
 
 
clicca sull'immagine qui sotto per scaricare il Flyer (.jpg)
 
ultimi risultati
lunedì 3 giugno 2019
 

JUN. NAZIONALI

TORNEO GALLEGO (Semifinale)

Montebelluna-Union Pro 2-0

Shala, Spagnol

 

domenica 2 giugno 2019
 

GIOV. REG. U14

TORNEO COPPARO (Ferrara)

Montebelluna-Atletico Ferrara 4-0 (Chiesurin, Pizzato, Sellati, Favero)

Montebelluna-Imolese 1-0 (Ebone)

Montebelluna-Vicenza 1-0 (Favero)

Semifinale

Bologna-Montebelluna 1-0

Finale 3° posto

Montebelluna-Copparo 0-0 (perso ai calci di rigore)

 

sabato 1 giugno 2019
 

GIOV. PROVINCIALI

TORNEO TREVIGNANO

Finale 3° posto

Montebelluna-Loria 5-1

2 Ferrazza, Gumirato, Favero, Pressliy

 

giovedì 30 maggio 2019
 

JUN. NAZIONALI

TORNEO GALLEGO

Vedelago-Montebelluna 0-4

2 Tronchin, Bertolini, Bettiol

 

GIOV. ELITE U 15

TORNEO FOLLINA

Montebelluna-Padova 3-1

Poiana, Lion, Lafuenti

 

GIOV. REG. U14

TORNEO "MODA CENTER"

Giorgione-Montebelluna 5-0

 

mercoledì 29 maggio 2019
 

ALLIEVI REG. U16

TORNEO CESCHEL

D.Bosco-Montebelluna 2-2 (4-5 d.c.r)

Trevisan. Dervishi

 
giovedì 23 maggio 2019
 

GIOV. ELITE U15

TORNEO

Montebelluna-U.Feltre 2-0

Lafuenti, Florida

 
lunedì 20 maggio 2019
 

ALLIEVI REG. U16

TORNEO CESCHEL

Montebelluna-Pro Venezia 0-0

 

venerdì 17 maggio

 

JUNIORES NAZ.

TORNEO GALLEGO

Eurocalcio-Montebelluna 0-2

Tronchin, Gattel

 

GIOV. ELITE U15

TORNEO FOLLINA

Union Pro-Montebelluna 0-2

Bonetto, Rossi

 
giovedì 16 maggio

 

GIOV. REG. U14

TORNEO "DAL BELLO"

Union QDP-Montebelluna 0-6

2 Ebone, Ventura, Vicini, Crosato, Cecere

 
martedì 14 maggio 2019
 

ALLIEVI REG. U16

TORNEO CATTARIN

Giorgione-Montebelluna 1-1

Sgnaolin

 

GIOV. PROV. U15

TORNEO

Montebelluna-Godigese 1-3

De Zordi

 
lunedì 13 maggio 2019
 

ALLIEVI ELITE U17

Semifinali regionali

Giorgione-Montebelluna 3-1

Bellato

 

JUNIORES NAZ.

TORNEO GALLEGO

Montebelluna-Villorba 2-1

Spagnol, Gallina

 
 

Prossime partite

venerdì 7 giugno 2019
 

JUN. NAZIONALI

TORNEO GALLEGO (Finale)

Montebelluna-Padova

Pederno di Pnzano Veneto

Ore 21.30

 Seguici su Facebook

 

..e da quest'anno anche su Instagram!

 

 

 

Album

MAGLIA DEL CENTENARIO

2018_10_07/presentazione_maglia_centenario_7_ottobre_4.jpeg
07 Ottobre 2018
26 immagini in album

ALLIEVI U17 ELITE - S.S. 2018-2019

2018_10_28/giuliorigato.jpg
28 Ottobre 2018
25 immagini in album

ALLIEVI U16 - S.S. 2018-2019

2018_10_28/lucagheller.jpg
28 Ottobre 2018
25 immagini in album

JUNIORES NAZIONALI - S.S. 2018-2019

2018_10_30/riccardotravan.jpg
30 Ottobre 2018
26 immagini in album

GIOVANISSIMI PROV. U15 - S.S. 2018-2019

2018_10_30/mattiazanchetta.jpg
30 Ottobre 2018
17 immagini in album

GIOVANISSIMI REG. U14 - S.S. 2018-2019

2018_10_31/federicosala.jpg
31 Ottobre 2018
28 immagini in album

ESORDIENTI A 9 - 2006 S.S. 2018-2019

2018_10_31/valentinopacini.jpg
31 Ottobre 2018
25 immagini in album

PULCINI 2008 S.S. 2018-2019

2018_11_01/mattiabasso.jpg
01 Novembre 2018
26 immagini in album

PRIMI CALCI 2010 S.S. 2018-2019

2018_11_09/francescocriscuoli.jpg
09 Novembre 2018
25 immagini in album

GIOVANISSIMI U15 ELITE - S.S. 2018-2019

2018_11_15/mrlucabressan.jpg
15 Novembre 2018
20 immagini in album

ESORDIENTI A 9 - 2007 S.S. 2018-2019

2018_11_15/filippovisentin.jpg
15 Novembre 2018
26 immagini in album

PRIMI CALCI 2011 S.S. 2018-2019

2018_11_21/kevintepordei.jpg
21 Novembre 2018
18 immagini in album

PULCINI 2009 S.S. 2018-2019

2018_11_24/1543084665_andreadebortoli.jpg
23 Novembre 2018
44 immagini in album

PICCOLI AMICI 2012 - S.S. 2018-2019

2018_11_25/tommasobressan.jpg
25 Novembre 2018
32 immagini in album

NATALE 2018 BIANCOCELESTE

2018_12_19/phnalmar2637.jpg
19 Dicembre 2018
30 immagini in album

PORTIERI

2019_02_11/portieri_2018_2019.jpeg
11 Febbraio 2019
1 immagini in album

PRIMA SQUADRA - S.S. 2018-2019

2019_03_09/barbonfrancesco.jpeg
09 Marzo 2019
23 immagini in album

Contattaci